Blefaroplastica

La blefaroplastica é un intervento di chirurgia estetica che aiuta a cancellare i segni dell’età e ridare freschezza allo sguardo, non dimenticando mai l’importanza dell’equilibrio complessivo del viso che è l’obiettivo principale del chirurgo oculoplastico.

blefaroplastica

Il ruolo dello sguardo nella chirurgia estetica del volto è ampiamente dimostrato da studi scientifici pubblicati in letteratura; un aspetto stanco e invecchiato al nostro viso è determinato dall’invecchiamento dei nostri occhi e dei tessuti circostanti, nell’area dell’unita estetica perioculare.

Come si valuta

blefaroplastica-come-si-valutaUna visita oculoplastica mira a stabilire le giuste indicazioni chirurgiche in relazione alla funzione e posizione dell’occhio è assolutamente indicata per permettere risultati sicuri e soddisfacenti.

Nella immagine seguente: la blefaroplastica superiore ed inferiore permette un ringiovanimento completo e naturale della parte più importante del viso senza alterare l’aspetto naturale. Nonostante la differenza tra prima e dopo sia notevole, nessuno si può accorgere di nulla.

La sicurezza della funzione dell’occhio e la sua salute sono aspetti cruciali per tutta la chirurgia che viene eseguita intorno all’occhio stesso ed è facilmente comprensibile il ruolo di rilievo del chirurgo oculoplastico in questo aspetto.

L’anatomia della palpebra è molto più complessa di quello che ci si aspetta e molti fattori devono essere considerati nell’aspetto di ciascun paziente per poter offrire i risultati migliori e personalizzati, tenendo conto cioè di tutte le variazioni possibili e delle varie modalità di invecchiamento di ciascuno.

  • Forma e posizione delle sopracciglia
  • Piega palpebrale superiore
  • Profondità del solco
  • Quantità di palpebra libera (TPS)/ Proiezione grasso sopracciglio (BFS)
  • Quantità di pelle

E’ per me molto importante ascoltare tutte le richieste della paziente che desidera ringiovanire il proprio sguardo e dedico molto tempo a capire cosa la paziente vede come invecchiato e come vorrebbe vedersi.

Parliamo di blefaroplastica:

Stabilire le indicazioni:

Dopo aver chiesto al paziente di indicarmi le aree più importanti ed avermi spiegato le proprie aspettative, siamo in grado di mostrare al paziente un effetto del risultato post-operatorio davanti allo specchio stesso. Questa simulazione è molto utile in quanto permette di capire al paziente che tipo di risultato si può aspettare ed al chirurgo capire se il paziente è un buon candidato alla chirurgia. Un buon chirurgo può anche decidere di non consigliare l’intervento o proporre soluzioni non invasive se manca la corrispondenza tra le aspettative e la possibilità della soluzione chirurgica.

blefaroplastica schema

Eccesso cutaneo della palpebra superiore:

Eccesso cutaneo della palpebra superiore

Con gli anni la tonicità dei tessuti e la forma delle nostre palpebre tende a cambiare. L’esposizione al sole e fattori ereditari predisponenti possono contribuire a rendere il nostro sguardo più vecchio e stanco. Misuriamo i millimetri di pelle in eccesso per assicurarci che non un millimetro in eccesso sia lasciato, ma che non sia nemmeno rimosso un millimetro di troppo, da assicurarci così una perfetta chiusura delle palpebre anche durante la chiusura notturna.
In questi casi viene in aiuto la chirurgia che offre una procedura specifica di chirurgia delle palpebre: con questo intervento è possibile restituire un aspetto più giovane, rimuovendo l’eccesso di pelle e di grasso e il tessuto muscolare che ha perso la giusta tonicità.
Nel caso della palpebra superiore parliamo di blefarocalasi superiore (o dermatocalasi palpebrale superiore), che rappresenta uno dei primi segni a comparire e a spingere il paziente a rivolgersi al chirurgo. Si ritiene che l’aumento della quantità di pelle che riveste una palpebra sia dovuto all’effetto della forza di gravità e al movimento continuo delle palpebre superiori. Sulla palpebra superiore si interviene con la blefaroplastica superiore che ha l’obiettivo di rimuovere l’eccesso di pelle e grasso attraverso un’incisione nascosta nella piega naturale della palpebra. La cicatrice è sottilissima ed invisibile sin dai primi giorni, e tende a scomparire del tutto con la guarigione.

blefaroplastica schema

Blefaroplastica Superiore e Inferiore:

Blefaroplastica Superiore e Inferiore

Blefaroplastica Palpebre Inferiori:

Nel caso della palpebra inferiore parliamo di borse inferiori, termine con cui ci si riferisce alla erniazione delle borse grassose inferiori (o steatoblefaron), che alterano il contorno normalmente scavato, concavo della palpebra.

palpebre inferiori

L’esame clinico è indispensabile anche in questo caso perchè è stato dimostrato che i pazienti che consultano un chirurgo estetico per trattare le borse inferiori avevano molte altre condizioni associate, come occhiaia, cerchi scuri ed edema palpebrale.

goldb

Nelle palpebre inferiori è ovvio che dobbiamo considerarle insieme ai tessuti che compongono l’unità estetica perioculare nella sua parte inferiore, cioè la guancia e cercare di migliorare entrambe allo stesso tempo.

blef inf

L’obiettivo di migliorare borse, occhiaia, pelle in eccesso e ottimizzare la transizione tra palpebra e guancia in maniera morbida senza doppia curva causata da borse (convessità) e occhiaia (concavità). Una volta rimuovevamo il grasso delle borse causando un vuoto eccessivo sotto le palpebre, peggiorando le occhiaia stesse. Oggi preferiamo utilizzare il grasso delle borse e lo riposizioniamo per riempire il vuoto delle occhiaia, rimuovendo sia la borsa sia l’occhiaia. Il tutto viene eseguito per via interna, detta trans-congiuntivale. I risultati sono stabili in quanto durano molti anni, e rendono la tecnica indicata per persone giovani.

Diagramma Blefaroplastica Inferiore per Via Interna:

diagramma1
Doppia curva borsa/occhiaia
diagramma2
Riposizionamento del grasso

Alcun risultati dopo una blefaroplastica:

blefaroplastica-inferiore-2017-2 prof bernardini

1
Pre e post 1: blefaroplastica superiore ed inferiore. ringiovanimento senza segni del bisturi e senza modificare lo sguardo.
2
Pre e post 2: la blefaroplastica offre un ringiovanimento naturale senza modificare lo sguardo.
3
Pre e post 3: la blefaroplastica offre un ringiovanimento naturale.
4
Pre e post 4: la chirurgia dedicata alla unita estetica peri-oculare offre un ringiovanimento di tutto il viso.

Uomo: parliamo di chirurgia estetica

Per fortuna l’idea che la chirurgia estetica sia esclusivamente riservata alle donne appartiene al passato! Lo stress continuo del lavoro a cui noi uomini siamo sottoposti lascia i segni sul nostro aspetto, causando rughe, solchi e occhi stanchi e gonfi. Leggi anche:
https://oculoplasticabernardini.it/2570-guadagna-sicurezza-nel-tuo-aspetto.html
https://oculoplasticabernardini.it/5215-estetica-maschile-ringiovanire-uomo.html
https://oculoplasticabernardini.it/4504-medicina-estetica-uomo.html

Oggi più che mai gli uomini scelgono di sottoporsi a trattamenti o interventi che possano ridurre questi segni del tempo e dello stress in modo naturale e con tempi di recupero rapidi. La scelta del trattamento è molto ampia e va da semplici punturine fatte in ambulatorio per eliminare solchi e rughe, alla chirurgia estetica mini-invasiva dello sguardo.

Caso commentato 1

Maschio di 42 anni viene per valutazione eccesso di cute a destra con chiara asimmetria che gli causa un disagio estetico. Vorrebbe che entrambi gli occhi fossero uguali, come il lato sinistro.

All’esame clinico si evidenzia una asimmetria delle sopracciglia con il lato destro più basso del sinistro: la quantità di cute nelle palpebre superiori è esattamente uguale, ma la piega palpebrale superiore è più bassa a destra.

L’asimmetria della piega è sufficiente a causare questo aspetto delle palpebre superiori, pertanto viene pianificata una blefaroplastica superiore con escissione della stessa quantità di cute nei due lati, ma viene alzata la piega nel lato destro, alla stessa altezza del sinistro.

Aspetto del paziente una settimana dopo intervento:

Aspetto del paziente ad un mese. L’asimmetria tra i due lati è stata corretta in maniera naturale e senza lasciare tracce del bisturi.


Caso commentato 2

Amico di 40 anni con segni di invecchiamento dello sguardo; pesantezza delle palpebre superiori legata ad un eccesso di cute. Nelle palpebre inferiori si notano borse grassose e occhiaia.

Nello sguardo verso l’alto le borse sono messe ulteriormente in evidenza, mentre risulta chiaro che non vi è eccesso di cute.

Viene pertanto pianificata una blefaroplastica superiore ed un blefaroplastica superiore per via interna, con rimozione del grasso per via interna.

Aspetto del paziente ad 1 mese dall’intervento. Lo sguardo ha mantenuto la sua naturalezza senza la pesantezza e i gonfiori in eccesso.

La ferita della palpebra superiore è nascosta nella piega palpebrale mentre quella della palpebra inferiore è interna: risultato nessuna cicatrice visibile, aspetto naturale, ringiovanimento duraturo e stabile per i prossimi 10 anni.

Anche alla chiusura delle palpebre superiori si vede che la ferita è invisibile e la chiusura perfettamente conservata.


Vuoi saperne di più su queste metodiche?

Prenota senza impegno un consulto con il Dr. Francesco Bernardini e scopri quale soluzione è la più indicata per rinfrescare il tuo sguardo.

A questa pagina potete sfogliare la galleria fotografica dei miei casi: Foto casi prima e dopo

Qui trovate video degli interventi e mie interviste esplicative: Video dell’intervento

Utili istruzioni per chi deve sottoporsi all’intervento: Prima e Dopo l’intervento

Per conoscere le possibili complicazioni dell’intervento quando non eseguito correttamente leggete: Come Evitare e Gestire Rischi e Complicazioni

 

English article: blepharoplasty

Apri la chat
1
Scrivici ora!
Possiamo esserti utili?