Ectropion Palpebrale

Con l’invecchiamento dei tessuti anche le palpebre inferiori possono andare incontro a cambiamenti legati al cedimento della forza dei tendini e legamenti che le mantengono in posizione. Il rovesciamento verso l’esterno della palpebra inferiore è definito dal greco ectropion. La causa principale è il cedimento del tendine del canto laterale, che mantiene la palpebra inferiore nella sua posizione corretta di adesione al bulbo oculare, inserendosi all’osso della rima orbitaria.

ectropion
Ectropion prima

Quando il tendine cantale perde la sua forza, il peso del bulbo oculare e la forza di gravità ‘spingono’ il bordo palpebrale verso il basso e verso l’esterno. Inizialmente si verifica un rovesciamento all’esterno del puntino lacrimale inferiore che non ‘pesca’ più le lacrime del menisco lacrimale.

Un disturbo molto comune in questa fase è proprio la lacrimazione eccessiva secondaria all’eversione del puntino lacrimale inferiore. Successivamente, la palpebra perde via via aderenza rispetto al bulbo oculare e mostra la sua superficie interna, quella superficie rosa-rossa, normalmente a contatto con il bulbo stesso. Questa fase si manifesta con un occhio di  aspetto rosso e i sintomi sono di fastidio, senso di corpo estraneo, lacrimazione eccessiva.

Cura dell’ectropion

Purtroppo non ci sono medicine per correggere questo problema e la tendenza è quella peggiorativa, legata al progressivo invecchiamento dei tessuti. Terapia medica con colliri e creme oculari può ridurre i sintomi, ma è tipicamente inefficace nella maggior parte dei casi.

ectropion in paziente anziano - prima
ectropion in paziente anziano – prima
ectropion in paziente anziano - dopo
ectropion in paziente anziano – dopo

La buona notizia è che la chirurgia dell’ectropion senile è una chirurgia semplice e molto efficace, si esegue in anestesia locale, in day hospital e con una elevata percentuale di soddisfazione.

Guarda il video chirurgico su Youtube

La cantoplastica laterale, eseguita con varie metodiche è sufficiente nella maggior parte dei casi di eversione del bordo palpebrale e può essere associata alla rimozione di una losanga mediale di congiuntiva al di sotto del puntino lacrimale (medial spindle) per riposizionare un puntino lacrimale evertito. La combinazione delle due tecniche viene eseguita in meno di mezz’ora, senza dolore e senza lasciare cicatrici visibili.

ectropion prima
Ectropion prima
ectropion dopo
Ectropion dopo
Apri la chat
Scrivici ora!
Possiamo esserti utili?