Chirurgia Oculoplastica, Ricostruttiva e Orbitaria: Istruzioni Pre e Post Intervento

COME PREPARARSI ALL’INTERVENTO

1. Nelle due settimane antecedenti l’intervento non assumete Aspirina o altri farmaci antinfiammatori che possono alterare la coagulazione.Se seguite diete particolari, se assumete farmaci o integratori alimentari segnalatelo al medico. E’ invece necessario prendere i farmaci anti-ipertensivi eventuali.
Portare con se gli esami pre-operatori richiesti dal chirurgo

IL GIORNO DELL’INTERVENTO

1. Dovrete presentarvi all’appuntamento a digiuno da almeno 4 ore

2. Vestitevi con abiti comodi e con biancheria intima di cotone, non usate trucco e rimuovetene ogni suo residuo; vi consigliamo, inoltre, di togliere preventivamente gioielli, orologi, orecchini, piercing, ecc.

3. Prima dell’intervento incontrerete sia il medico anestesista che il chirurgo, con loro potrete chiarire gli ultimi dubbi rimasti e firmerete i consensi alla procedura chirurgica.

4. Dopo l’intervento sarà a vostra disposizione una saletta relax, dove potrete riposare e attendere con calma, insieme ad un eventuale accompagnatore, di essere dimessi.

5. Al momento della dimissione vi sarà consegnata la prescrizione per i farmaci da assumere a domicilio (antibiotico ed antidolorifico); il chirurgo o i suoi collaboratori vi daranno anche tutte le istruzioni per la loro somministrazione.

DOPO L’INTERVENTO

1. Per 48 ore dopo l’intervento è necessario evitare sforzi ed attività  fisiche. Per ridurre al minimo ematomi e gonfiore delle palpebre è vivamente consigliabile il riposo a letto/poltrona per quanto possibile. Alla sera è meglio coricarsi a letto dormendo con la testa sollevata su 2-3 cuscini. Assolutamente non piegarsi o sollevare oggetti pesanti.

2. Passate le 48 ore dall’intervento è possibile fare una doccia tiepida, incluso shampoo e viso, avendo cura di non sfregare la regione degli occhi e delle palpebre

3. Per 2 settimane è necessario evitare sforzi ed attività fisiche intense.

4. Se il dottore le chiederà di usare impacchi freddi, un modo molto efficace consiste nell’utilizzo di piselli surgelati che possono essere avvolti nel cellophane in modo da preparare 4 distinti pacchetti. Un pacchetto  poi sarà messo sopra ciascuna palpebra e i due pacchetti in eccesso saranno conservati in freezer; in tal modo sarà possibile un rapido ricambio. Gli impacchi freddi sono estremamente importanti soprattutto durante le prime 48 ore dopo l’intervento e dovrebbero essere applicati il più spesso possibile.

5. Utilizzi la pomata e/o le gocce che le sono state prescritte (3-4 volte al dì); l’applicazione deve avvenire in maniera delicata grazie ad una leggera trazione sulla palpebra inferiore; la pomata a questo punto può essere applicata dietro le ciglia. Annebbiamenti della vista sono possibili secondariamente all’impiego della pomata.

6. Un minimo sanguinamento è possibile dopo l’intervento dale ferrite e solitamente è possibile arrestarlo mediante applicazione di una discreta pressione  sull’area interessata per 5 minuti usando un panno di cotone pulito.

7. Non appena l’effetto dell’anestesia scompare, un certo dolore o fastidio può verificarsi, ma è controllabile al meglio con un blando antidolorifico. Non usare aspirina. Se il dolore aumenta, o è associato a calo della vista, contatti l’ambulatorio o il medico direttamente..
8. Non perda la visita di controllo; il suo medico così si può assicurare che tutto stia guarendo al meglio..

Apri la chat
Scrivici ora!
Possiamo esserti utili?