Estate, il Periodo Giusto Per Un Ritocco

Il bisturi non va più in vacanza d’estate. Da qualche anno, grazie a tecniche mini invasive e cicatrici sempre più nascoste, i mesi più caldi sono considerati i più adatti per concedersi qualche ritocchino senza rinunciare a mare e abbronzatura. «Fino a qualche tempo fa – dice Francesco Bernardini, oculista specializzato in oculoplastica, la chirurgia plastica dello sguardo, docente all’Università di Genova e unico membro italiana della ASOPRS (Società americana di chirurgia oftalmoplastica) – pochissimi sceglievano di sottoporsi a interventi al viso nel periodo che va da giugno a settembre.

Temendo di dover rinunciare a caldo e sole, preferivano rinviare in autunno. Oggi lo scenario si è ribaltato: molti approfittano della pausa estiva per un ritocchino prima di partire per le vacanze». Il merito è delle nuove tecniche mini invasive, in uso ormai da anni negli Stati Uniti, che stanno lentamente prendendo piede in Italia. «Una delle difficoltà maggiori riscontrate tra i pazienti che vogliono sottoporsi a lifting o blefaroplastica è conciliare i tempi lavorativi con quelli del decorso post-operatorio –aggiunge Bernardini-.

Non tutti vogliono sacrificare i pochi giorni di vacanza per la convalescenza da lifting. Grazie alle tecniche mini-invasive i tempi di recupero sono decisamente ridotti: è sufficiente un riposo di qualche giorno per poi tornare ad esporsi al sole».

Le tecniche mini-invasive per tutto il volto. Il lifting della fronte e del sopracciglio -che in molti casi rende inutile la blefaroplastica superiore- si esegue per via endoscopica e comporta cicatrici minime e nascoste dietro i capelli. Già dopo 5 giorni è possibile prendere il sole. Nella blefaroplastica superiore, ossia la chirurgia plastica delle palpebre superiori, la cicatrice è nascosta nella piega naturale della palpebra, per cui quando l’occhio è aperto la ferita è nascosta e protetta dalla piega stessa.

L’unica precauzione è non esporsi al sole con gli occhi chiusi, per non rischiare una cicatrice più vistosa. Infine, per rimuovere borse e occhiaie si esegue la blefaroplastica inferiore per via trans-congiuntivale, ovvero dietro la palpebra nel lato a contatto con l’occhio senza lasciare cicatrici visibili. Si tratta di una tecnica sicura che combina al meglio estetica dello sguardo e sicurezza per l’occhio con effetti garantiti per 10 anni.

L’operazione si esegue in sala operatoria e dura circa un’ora e mezza. In seguito il paziente deve restare 48 ore a letto o in poltrona, applicando impacchi di ghiaccio sugli occhi e mantenendo la testa un po’ sollevata, per ridurre il rischio di gonfiore e l’effetto “occhi neri”, che comunque scompaiono dopo una settimana. Il costo per una blefaroplastica completa, superiore e inferiore, è di circa di 4mila euro.

Botulino e acido ialuronico. Per eliminare le rughe del viso senza ricorrere al bisturi, basta qualche iniezione di botulino o acido ialuronico: un trattamento a giugno garantisce uno sguardo liscio e rilassato fino all’inizio della stagione fredda. La tossina botulinica permette di dire addio alle rughe di espressione che si formano intorno agli occhi e sulla fronte e che si accentuano con l’abbronzatura, mentre l’uso di fillers a base di acido ialuronico di ultima generazione spiana le rughe nel resto del volto (guance, zigomi e contorno labbra). Le infiltrazioni sono praticamente indolori e una seduta dura poco più di 10 minuti. Dopo le iniezioni, si consiglia di evitare il sole per 48 ore in quanto potrebbe inibire l’effetto della tossina botulinica. I costi sono di circa 350 euro per il botox e di 250 per l’acido ialuronico.

Apri la chat
1
Contact us!
Scan the code
Possiamo esserti utili?